Tra Cielo e Sassi

Matera è una specie di miracolo architettonico: un progetto scritto dal tempo e dalla natura.
I vicoli stretti corrono come gli stipiti di una fortezza antica e danno vita a un labirinto naturale.
Sasso Caveoso e Sasso Barisano sono costruiti sulle rocce per mano dei millenni.
I palazzi e le case in pietra calcarea, dalle spalle delle grotte, si godono il vuoto in equilibrio sul bordo di una vertigine.
Tutta la città si estende allo stesso modo tra gli altipiani delle Murge e le colline, senza sbilanciarsi.
Tutto sembra sospeso: la città tra cielo e sassi, il tempo che conserva la natura, il fiato di milioni di turisti da tutto il mondo. In questo incanto, nasce Fragola Matera®.

Tra cielo e sassi.jpeg

Fuori dal Comune

Le nostre fragole vengono coltivate in otto affascinanti Comuni della provincia di Matera.
A Nova Siri, che un tempo si chiamava “Bollita” per le sue polle di acqua sorgiva.
A Rotondella, “il balcone dello Jonio” da cui, senza sporgersi, è possibile vedere il tratto costiero del golfo di Taranto.
A Policoro, dove la terra profuma di storia antica, quella degli antichi Romani che affrontano Pirro.
A Scanzano, il più giovane comune della regione ma antico insediamento della Magna Grecia, col suo Parco Archeologico

Termitito che risale al 1200 a.c., oggi areale che ha fatto della fragola la sua produzione di pregio.

A Montalbano, dall’arabo “Al Bana”, che si traduce in “luogo eccellente”.
A Pisticci, che con il suo "dialetto cantante” racconta una storia di continua ricostruzione.
A Bernalda, con i suoi castelli aragonesi colore del grano.
A Montescaglioso, con i suoi sconfinati ettari di biodiversità.

Matera_Basilicata_bella_scoperta2.jpg